Cerca
  • lanottolaofficial

Letizia Diamanti: un'infermiera testimone di vita in corsia

”Chi sta bene, desidera. Il desiderio appartiene allo star bene. Chi non sta bene non desidera nulla. Il depresso non desidera. Il desiderio è la misura dello stare bene, è l’effetto preciso dello star bene.”

Giuseppe Ferraro


Vi presentiamo Letizia Diamanti, giovane infermiera libera professionista, ospite del Festival Nottoliano sulla salute di giorno 7 aprile, alle ore 11:00, in diretta Facebook e Youtube.



Letizia è un'autorevole testimone di vita in corsia, segnata dall'esperienza con pazienti di tutte le età. Figlia d'arte - la madre è un'infermiera che le ha trasmesso l'avere cura degli altri -, è stata gioiosamente colpita da un'esperienza vissuta durante la scuola secondaria di primo grado: impegnata in un'attività di volontariato promossa dal corso di religione cattolica, Letizia ha scoperto il benessere - da lei definito ''impagabile'' - scoperto nell'aiutare le persone.




Questa consapevolezza è stata maturata nella sua adolescenza, immaginando il proprio futuro in corsia, al servizio di chi ha bisogno di assistenza.



L'essere in salute, per Letizia, si misura in base all'equilibrio fisico e mentale: ciò è possibile facendo attenzione alle condizioni del nostro corpo, non solo per mezzo di visite mediche ed esami, che sono di vitale importanza, ma anche concedendoci qualche regalo che possa realmente appagarci.


Letizia, Spinoza e... Giovenale

Spinoza diceva giustamente che il corpo umano non è capace di fare molte cose se non grazie alla mente. Citando anche il "Mens sana in corpore sano" di Giovenale, Letizia afferma che la felicità l'ha raggiunta - il video qui sotto lo testimonia - anche grazie al luogo in cui si è trasferita, la Sicilia, terra in cui ha dato vita alla sua famiglia.



Video e montaggio di Fabio Golisano / intervista e musica di Peo Cantautore Abusivo e Corrado Sillitti


Infermieri VS complottismo infondato


Un'infermiera può combattere il complottismo infondato raccontando la propria esperienza, che sia in corsia o di libera professione, confutando anche scientificamente gli attacchi riservati alle vaccinazioni, ad esempio. Ciò è di estrema importanza, soprattutto se parliamo pubblicamente di avere cura della salute collettiva.



Leggi anche:

- La salute per Martina Cumbo: danzare, pensare, educarsi - Le corsie della vita: un esercizio alla vita e alla morte di Mario Rizzo - La salute è nel silenzio degli organi. Dialogo con Maurizio Miraglia - La scienza è un'arte e gli scienziati sono artisti. Dialogo con Cristina Tomasella - Lo Yoga: flessibilità del corpo e della mente. Dialogo con Miryam Rista




36 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti